Contenuto principale

Messaggio di avviso

Al via il Corso "Latino 2.0"

La logica è «coerenza del ragionamento e consequenzialità del comportamento» (cfr. Sabatini, Coletti Dizionario della Lingua Italiana), base formativa delle competenze democratiche e del pensiero critico.
Così intesa, la logica sta alla base della progettazione del Corso LATINO 2.0 che l’I.C. M. Purrello di S. Gregorio ha avviato nelle scorse settimane, a cura dei proff. Palio Maria Grazia e Vitriolo Andrea.

Il pensiero è lo strumento con cui interpretiamo il mondo e pensare in termini computazionali (il coding) significa applicare la logica per capire, controllare, sviluppare contenuti e metodi per risolvere i problemi e cogliere le opportunità che la società ci offre.
Il Corso si sviluppa mettendo a fuoco il valore della lingua: la sua versatilità e la potenza di pensiero che esprime si sposano con l’utilizzo delle nuove tecnologie intese non solo come supporto per l'apprendimento e l'approfondimento, ma come una nuova modalità di studio che i giovani conoscono, usano ed applicano con disinvoltura.
Lo studio 2.0 del percorso evolutivo e della struttura della lingua latina perciò, si propone di affinare nei giovani allievi la capacità di cogliere ed apprezzare il nesso tra parola (o struttura sintattica) e pensiero; di rinforzare la loro abitudine a ragionare sulle somiglianze e sulle differenze tra le diverse modalità espressive, suscitando in loro il piacere della traduzione che stimola e rafforza il pensiero induttivo e deduttivo e l'uso consapevole e preciso della lingua madre. L’incontro con la lingua latina diventa così un’occasione per soffermarsi sul funzionamento e sulle regole dell’Italiano. Questo vuol dire che la concentrazione e l’impegno, necessari per apprendere e comprendere il latino, esercitano e sviluppano la capacità di riflessione sui meccanismi della nostra lingua e sui modi in cui essa viene usata per comunicare. Si tratta dunque di un esercizio della mente (la logica) che alimenta le nostre capacità logiche e linguistiche.
Tutto questo ha richiamato i numerosi alunni di tutte le classi della scuola secondaria  di primo grado che frequentano le lezioni di Latino 2.0 i quali, con i loro computer e tablet, vanno entusiasti alla scoperta di un nuovo mondo linguistico, antico nel tempo ma attualissimo nella sua raffinata capacità di comunicare attivando la ragione.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter